You' re my Rainbow - Capitolo Secondo - by BimbaPunk

[Recensioni - 30]   Stampa Capitolo oppure Fiction Elenco dei Contenuti

- Dimensioni Testo +

PRIMA PUNTATA

 

Mosca. Istituto Superiore Y****.

Per il lungo corridoio completamente vuoto. Non vi è anima viva. Sono tutti a lezione.

( Lauren cammina con le cuffiette del lettore mp3 a tutta palla nelle orekkie e regge tra le mani un succo di frutta alla pesca ke beve, lentamente, dalla piccola cannuccia.

Dafne, ben nascosta dietro un angolo, poco distante da lì, la osserva, perdendosi completamente nei suoi movimenti. Il cuore le scoppia in petto dall' emozione e la gioia di vederla. Era sempre stato così. Fin da quando l' aveva vista la prima volta, tre anni prima, per puro caso, al centro commerciale. Lei aveva solo 12 anni e il viso di Lauren, così grazioso l' aveva colpita come nessun' altro prima di allora era riuscito a fare. I ciuffi di diverso colore, i colori dell' arcobaleno, sparsi qua e là per il capo della biondina, l' avevano letteralmente stregata e fatto perdere completamente la testa. Dafne da allora non era piu' riuscita a staccare lo sguardo da lei. Pur di starle accanto e vederla, giorno per giorno ( infondo a lei basta anke solo questo, osservarla in silenzio, senza ke lei venisse a conoscenza della sua esistenza ) aveva pregato la madre di trasferirla in quella scuola.

E giorno dopo giorno, nell' orario in cui oramai sapeva ke Lauren, passava per il corridoio, si fermava in un angolo nascosto col cuore vibrante di emozione a osservala, senza ke la biondina se ne rendesse conto.

 

Lauren si ferma davanti il suo armadietto. Lo apre, gettandoci violentemente dentro lo zainetto.

Una mano le si posa sulle spalle e poi sugli okki, comprendoni.

Dafne, osserva la figura dietro le spalle della biondina ke sorride e sente un tremendo tuffo al cuore. Ha dentro di sé, come uno strano presentimento. )

 

Lauren ( sbuffando ): ... Klaus ma quando cazzo la finisci con questi stupidi gioketti infantili eh ?!

Voce femminile ( sorridendo, fa cadere le mani dagli okki di Lauren ): ... non sono Klaus ! ...( le mani scendono giu'lungo i fianki della biondina ) indovina ki sono ...

Lauren ( esclama, voltandosi ): .... porca puttana !. ( osserva la ragazza davanti a lei ) ke ci fai qui ?!

Elena ( le sorride, abbracciandola ): ...è questo il modo di accogliermi ?!. Non sei felice di vedermi ?!.

Lauren ( guardandosi attorno ): ... è ke non me lo aspettavo !. Se quella scassa coglioni della mamma ti vede qui è capace ke ti spara, credimi !.

 

( Dafne osserva le due incuriosita ma inconsciamente triste allo stesso tempo. Dentro sé sente ke tra Lauren e quella ragazza rossa, molto piu' grande di lei ci sia qualcosa di molto piu' ke semplice conoscenza o amicizia. Col cuore pulsante di paura, lieve disperazione e malinconia, guarda le due, stando attenta a non farsi notare.

Elena sorridendo alla sua amata, la bacia lievemente sulle labbra. L' altra si ritrae prontamente dopo poki istanti, quasi furiosamente, colpendola col palmo della mano contro una spalla. Dafne ha un brivido lungo la skiena. Sente il respiro soffocare in petto. Dai suoi grandi okkioni azzurri iniziano a scendere piccole lacrime di triste angoscia. Senza attendere nemmeno piu' un secondo, corre via, cercando di trattenere il pianto. )

 

Lauren ( leggermente stizzita ): ... ma ke sei scema ?!. Se ci avesse visto qualcuno ?!

Elena ( sorridendo ): ... ma non c'è nessuno !. Non sei curiosa di sapere come mai sono qui ?!

Lauren ( kiudendo lo sportello del suo armadietto ): ... non saresti dovuta venire ! ...

Elena ( sorridendo ): ... ricordi della "sorpresa" di cui ti parlavo ieri ?! ( Lauren la guarda perplessa, alzando un sopracciglio ). La sorpresa è ke, ho trovato lavoro qui come insegnante nella tua scuola !. Veramente è una cosa ke gia' sapevo da tempo, ancora prima di trasferirmi qui a Mosca, ma ho aspettato a dirtelo, fino ad oggi, proprio per farti una bella sorpresa !. Non sei contenta amore ?!

Lauren ( fissandola, con un mezzo sorriso ): .. ke culo !!!. Proprio una botta di culo pazzesca !.

Elena: ... non mi sembri molto entusiasta !

Lauren: ... è ke la cosa un po' mi spaventa !.Mamma lavora qui ed è inevitabile ke prima o poi vi incontrerete. E' un kasino pazzesco !. Forse è meglio ke trovi lavoro da qualke altra parte ...

 

Elena ( sorridendo ): ... ma Anja non sapra' mai di noi !. Ed io sono libera di fare quel ke voglio o no ?!. Non devo certo rendere conto a lei, se sono tornata dopo 3 anni a Mosca o dove lavoro ! ...

Lauren ( sbuffando ): ... mi sa ke non hai capito, ke lei e papa' ce l' hanno a morte con te per quanto è accaduto tempo fa e sai bene a cosa mi riferisco !. E' un kasino pazzesco, non te ne rendi conto ?! ...

Elena: ... ma io l' ho fatto per te, per starti piu' vicina. Me lo dai un bacio ?! ( avvicina il volto a quello della sua amata ) solo un bacino, dai ...

Lauren ( allontanandosi dall' armadietto ): ...no non se ne parla !. Prima di fare le sorprese devi avvertimi !

Elena ( perplessa ): .. ma se ti dico prima di cosa si tratta, ke razza di sorpresa è ?! ...

 

... La sera ....

Villa Volkova.

( Julia è seduta sul suo letto a guardare la televisione.

Lauren dopo aver passato l' intera serata con Elena, torna a casa.

La mora sentendo aprire la porta della sua camera, si volta. La biondina, sorridendole le si avvicina, baciandola dolcemente sulla guancia. La mora sospira pesantemente, tornando a rifissare la tv, son sguardo perso. Lauren le si siede accanto sul letto. )

 

Lauren: ...papa' e mia madre non sono ancora tornati ?! ( la mora fa un cenno negativo col capo ) i gemellini dormono ?! ( la mora fa un cenno positivo col capo. La biondina, allunga mano tra le gambe dell' altra, sorridendo maliziosamente ) allora siamo completamente sole e possiamo ...

Julia ( levandole la mano da lì, esclama tristemente ): ... stasera non mi va, scusa.

Lauren ( le sorride, svestendosi ): ... dici sempre così, ogni notte, ma poi non sai resistermi !

Julia ( spegnendo la tv, si sdraia con le braccia sotto la testa, sospirando con gli okki kiusi ): ... stasera non mi va proprio di fare niente ...

 

( La biondina, rimasta soltanto in reggiseno e short si sdraia accanto a lei, kinando il capo sul seno di Julia, ke l' avvolge nel suo abbraccio, carezzandole i capelli. Lauren alza lo sguardo verso di lei, vedendola piangere. Con una mano asciuga le lacrime della mora e poi la bacia teneramente sulla fronte. Julia riapre gli okki, fissandola tristemente. )

 

Julia ( i suoi okki si riempiono di lacrime ): ... mi manca ...mi manca terribilmente. Quando mi sei accanto, mi sembra di sentire il suo profumo ...( annusa i capelli della biondina ) tu hai il suo stesso odore. E' come se fossi lei e quando ti sfioro ( le carezza il ventre ) è come se carezzassi lei, come facevo un tempo. Mi perdo dentro di te come se fossi lei, ma ( la guarda con sguardo vuoto, mentre le lacrime le rigano il viso ) tu non sei lei .... non sei lei, x' lei mi ha lasciata per sempre ...

Lauren ( fissandola negli okki, le prende il viso tra le mani ): ...un giorno anke lei soffrirà come stai soffrendo tu per amore. Qualcuno le spezzerà il cuore come lei ha fatto con te e capira' vedrai. Lei soffrirà. Dovra' soffrire per quello ke ti ha fatto. Ed io non avrò pace finkè la sua vita non sara' un inferno. Lei soffrira' ...

Julia ( la guarda, quasi spaventa ): ... x' dici così ?!. Nessuno merita di soffrire per amore. Né lei lo merita. Io la amo e voglio solo il suo bene. Non potrei mai farle del male o desiderare ke le accadesse qualcosa ke le spezzi il cuore. Non è colpa sua del dolore ke sento dentro. Lei ha scelto Howard. Lo ama davvero. Non è colpa sua per nulla. Se io continuo ad amarla e soffrire non è colpa di nessuno. Col passare del tempo ho imparato a convivere con quello ke sento. E' solo ke alle volte, specie la sera, mi sento morire ...

 

Lauren ( baciandola dolcemente sulle labbra ): ... ci sono io con te. Non pensare a lei ( le sorride maliziosamente ) pensa solo ke questa notte ti farò impazzire ...

 

( Il telefonino della biondina suona. Lauren si alza dal letto, afferrandolo di colpo per poi correre fuori dalla stanza, kiudendo la porta dietro di sé. )

 

Lauren: ... oh dimmi ...

Misya ( sulle gambe della madre, regge il telefonino tra le manine, urlandoci dentro ): .. Nena ! Nennaaaaaaaa !!!!

Elena ( prendendole il telefonino dalle mani, le sorride ): .... tesoro se gridi così, Nena diventa sorda ! Amore ci sei ?

Lauren ( staccando il telefonino dall' orekkio, sbuffando ): ... infetti mi ha rotto mezzo timpano !. Si ci sono. Passami la bambina ...

Elena ( sorridendo ): ... ah è con lei ke vuoi parlare !. Sai ke inizio ad essere gelosa ?! ( porge alla bimba il telefonino ) Te la passo aspetta ...

Misya ( reggendo il telefonino ): ... Nena quando vieni ?!

Lauren ( sorridendo ): ... domani piccolina.

Misya : ... pekkè non vieni adesso ?. Mamma e io sole in casa ...

 

Lauren: .. ah siete sole ...

Elena ( riprendendo il telefonino tra le mani ): ... si, siamo sole, mia nonna è appena uscita. Credo resti fuori tutta la notte, visto ke è andata dal suo "compagno". Potevi restare prima quando sei venuta. L' offerta è ancora valida. Se vuoi passiamo a prenderti in makkina. Misya ci tiene molto, accontentala ...

Lauren ( sorridendo ): ... a me sembra ke quella ke vuole dormire con me, sei piu' tu !. E ke usi la bambina per arrivare ai tuoi "sporki fini". Per questo hai fatto kiamare lei. Stasera non posso proprio te lo avevo gia' detto. Magari domani ...

Elena ( sussurra al telefonino ): .... mi manki ....

Misya ( prendendo il telefonino dalle mani della madre, urla dentro ): ... Nena pure me manki !. Vieni Nena ...

 

Elena ( riprendendole il telefonino dalle mani, sorride ): ... vedi, manki anke alla bimba ! Ormai noi tre siamo come una famiglia. Se non puoi proprio venire pero' non insisto. ( verso la figlia ) tesoro ora andiamo a nanna, dai la buonanotte a Nena ....

Misya ( prendendo il telefonino nelle manine, ci urla dentro ): ... Nena buona nanna, ti voglio bene !

Lauren ( sorridendo ): ... fai una buona nanna tesoruccio, anke io ti voglio bene. Passami mamma ...

Elena ( posando a terra la bimba, ke corre verso un enorme pelush ): ... amore se mi dai 5minuti per mettere a letto Misya, ti rikiamo. Ho così tanta voglia di te ...

Lauren ( sorridendo ): ... anke io ...

Elena ( sussurra maliziosamente, osservando se la figlia sia lontana ): ... sei sul letto ?!. Ke short hai indosso ? ...

Lauren ( sorridendo ): ...metti prima la bimba a nanna, poi dopo, magari ne riparliamo degli short ke ho indosso o ... se li porto o meno ...

 

... continua ...



Inserisci il codice di sicurezza: